Visita a San Marzano: riscoprirsi protagonisti.

//Visita a San Marzano: riscoprirsi protagonisti.

Preceduta da un’aria carica di attesa, densa di preparativi non solo organizzativi, ma di natura spirituale, la parrocchia San Biagio a fine ottobre ha accolto la Visita Pastorale di monsignor Giuseppe Giudice. Se da un lato ha consentito al Vescovo di conoscere in modo diretto e più approfondito la comunità marzanese, dall’altro è servita a sostenere e incoraggiare, rinnovare e ravvivare l’incontro con Cristo.

È in un accogliente abbraccio spirituale che il Vescovo ha incontrato le diverse realtà del territorio marzanese, non limitandosi a quelle religiose. Sono state molto significative le visite alle attività produttive e commerciali: hanno messo in rilievo come ricoprano un ruolo fondamentale dato che offrono opportunità lavorative alle famiglie, malgrado le difficoltà di varia natura che gli imprenditori sono costretti ad affrontare nel contesto circostante.

La Visita ha permesso al Vescovo di vivere la ferialità della parrocchia e del territorio; non è stato un semplice e repentino “passare”, ma un profondo “stare” con la comunità.

Monsignor Giudice ha avuto modo di scrutare il contesto cittadino cogliendo la necessità di recare ad esso la Parola salvifica del Signore. Lo ha sottolineato in modo particolare nell’incontro con il sindaco, l’amministrazione comunale e i dipendenti: ascoltare il territorio per dare risposte concrete nel servizio al popolo.

Emozionanti sono stati gli incontri con i giovani e toccanti con chi è nella sofferenza, soprattutto fisica. Agli ammalati ha cercato di trasmettere la speranza e la forza di dire al Signore il proprio “eccomi” ogni giorno.

Non meno importante la Visita delle realtà sportive che svolgono la funzione di far sbocciare relazioni umane “tenendo alla larga” i ragazzi dai numerosi pericoli del nostro tempo. Nella visita allo stadio, durante la partita di calcio, nell’intervallo il Vescovo è stato accolto con gioia ed entusiasmo, ricevendo la maglia del San Marzano calcio. Proficuo è stato l’incontro con le forze dell’ordine, che svolgono il delicato compito di vegliare sulla vita sociale della comunità.

La Visita è stata impostata sull’ascolto, sul dialogo, sulla comunione, in un clima caldamente relazionale. Il primo ascolto è quello della Parola di Dio e del Cristo che opera nella Chiesa attraverso il dono dello Spirito Santo. È da questo ascolto fruttuoso – ha ribadito monsignor Giudice nell’incontro con tutti gli operatori pastorali e i membri di gruppi e associazioni – che deve nascere l’unità nell’essere un’unica chiesa unita al suo pastore che cammina insieme sulle vie del Signore.

Da questo rinnovato incontro con il Cristo, tutti i fedeli sono sollecitati a riscoprirsi non solo destinatari dell’azione pastorale ma attori essi stessi.

La Comunità parrocchiale

By |2019-02-22T11:10:19+00:0022 Febbraio 2019|Racconto della Visita|0 Commenti