A Lourdes per apprezzare la vita, il creato e la Chiesa

//A Lourdes per apprezzare la vita, il creato e la Chiesa

Il Messaggio del Vescovo per il 47° pellegrinaggio diocesano a Lourdes organizzato dalla Pia Unione Ammalati Cristo Salvezza dal 23 al 26 agosto prossimi.

 

 

Carissimi,

ancora una volta ci facciamo pellegrini verso la grotta di Lourdes, dove la Bella Signora si è fatta vedere, per vivere il 47° Pellegrinaggio Diocesano, che ha come tema: Beati voi poveri, perché vostro è il regno di Dio (Lc 6,20). 

Come poveri, mendicanti di speranza, anche noi vogliamo “volare” verso quella terra benedetta, portando con noi il carico della vita, bisaccia sempre zeppa di gioia e sofferenza.

A Lourdes, alla scuola di S. Bernardette, alunna dell’Immacolata, impareremo nuovamente a segnarci con il segno della croce, a purificarci nell’acqua della sorgente, ad accendere le candele della carità per ritornare, semplici, umili e ricchi di stupore, ad apprezzare la vita, il creato e la Chiesa.

Accanto alla sofferenza e agli ammalati, che a Lourdes sono di casa, ritorniamo a gustare ogni gesto, ogni respiro, ogni frammento di umanità.

Non andiamo da soli nella terra di Maria, ma portando con noi dinanzi alla grotta anche quelli che rimangono a casa e che, affidandosi alle nostre preghiere, ci consegnano qualche loro fastidio o lacrima, o sorriso da deporre ai piedi della Vergine.

Maria, la Tutta Bella, perché ricca di Dio, la Silenziosa, perché abitata dalla Parola, ci aiuti a vivere bene questi giorni di pellegrinaggio, senza sciuparli in frenesia, ma dando ad essi il ritmo pacato della preghiera, della conversione e della lode sincera.

 

Tutti accompagno e benedico

  + Giuseppe, Vescovo

Nocera inferiore, 15 agosto 2019

Assunzione della Vergine

 

By |2019-08-16T20:09:50+00:0017 Agosto 2019|Diocesi|0 Commenti