È notte nella notte.

I vicoli del cuore

hanno indossato

le vesti della sera.

 

Nelle case, gusci di intimità,

si ritorna per deporre

il fardello della giornata.

 

Nei quaderni ci sono ancora

tante pagine bianche:

aspettano l’inchiostro

per scrivere le parole della vita.

 

Entra un Altro

nella stanza caotica

della tua vita.

 

Un Altro:

ha il volto sorridente,

i riccioli

e gli occhi che esprimono

la tenerezza del cuore.

 

Un Altro entra

nella tua casa:

occupa un posto

libero da tempo

e ti racconta

e gli racconti poesie nuove e sincere.

 

È un Amico l’Altro,

uno vero,

fatto di pane e di acqua,

di lacrime e riso,

di stupore e di pianto:

un amico che mangia con te,

che beve con te

e spezza con te

i sogni del cuore.

 

E tu,

povero mendicante,

lo aspettavi da sempre,

lo aspetti sempre,

sempre lo aspetterai

anche quando andrà

verso i falò dell’amore.

È Natale:

nella notte è nato un Amico!