Il 7 luglio il Papa sarà a Bari con i Patriarchi e i Capi delle Chiese del Medio Oriente. Tutti sono invitati a pregare per la riuscita di questo momento. Pubblicato il testo della Veglia di preghiera preparata per l’occasione

Ancora pochi giorni e Papa Francesco si recherà a Bari “insieme a molti Capi di Chiese e Comunità cristiane del Medio Oriente” come lo stesso Pontefice ha ricordato dopo la recita dell’Angelus di domenica: «Vivremo una giornata di preghiera e riflessione».
L’evento, voluto dal Papa e programmato per sabato 7 luglio, è definito “autenticamente ecumenico” dall’arcivescovo di Bari-Bitonto, mons. Francesco Cacucci che ne sottolinea, inoltre, l’eccezionale valenza storica: «Mi riferisco alla capacità di coniugare la visione ecumenica tra le Chiese cristiane e l’attenzione particolare al Medio Oriente, per invocare la pace, ma anche per essere vicini ai nostri fratelli cristiani che vivono nella sofferenza. E non solo ai nostri fratelli cristiani».

Per l’occasione tutti, in particolare la Chiesa italiana, sono invitati a pregare per la riuscita dello speciale incontro. In allegato c’è il testo della Veglia preparata per l’occasione.

Il 7 luglio sarà una giornata intensa.
Nel programma, reso noto dalla Sala Stampa della Santa Sede, la partenza del Papa dall’eliporto vaticano è prevista per le ore 7.00, con atterraggio per le ore 8.15 sul piazzale Cristoforo Colombo del capoluogo pugliese.
Ad accogliere il Pontefice ci saranno mons. Francesco Cacucci, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il prefetto e il sindaco di Bari rispettivamente Marilisa Magno e Antonio Decaro. Subito dopo il trasferimento alla Basilica Pontificia di San Nicola dove giungeranno anche i Patriarchi provenienti dalle loro residenze.
Secondo il programma